Brawl in Cell Block 99 – La recensione

A Venezia 74 si era sparsa la voce di un certo Craig Zahler che si era presentato fuori concorso con “uno dei film più violenti degli ultimi anni”: Brawl in Cell Block 99, che ora è finalmente uscito (direttamente in home video) anche in Italia. Dopo l’esordio col western-horror Bone Tomahawk, Zahler scrive-dirige-suona (ne compone anche le poche musiche) un altro film di genere, un prison movie assurdamente e meravigliosamente contaminato da tinte surreali.

Si chiama Bradley Thomas, non Brad…

La storia è una lineare discesa all’inferno. Per davvero. Bradley Thomas (non chiamatelo “Brad”: vi… correggerà) è un omone di Continua a leggere “Brawl in Cell Block 99 – La recensione”

Annunci

Jurassic World – Il regno distrutto – La recensione

Veder continuare sviluppare la saga di Jurassic Park è una sensazione agrodolce. In un certo senso è un po’ quello che si pensa continuamente con Star Wars e i suoi sequel, prequel e spin-off (ehi, leggetevi di Solo!), solo che il primo fanchise appartiene alla Universal mentre il secondo è della Lucas Films/Disney. Dicevo agrodolce perchè da un lato è sempre un piacere tornare a vedere e a scoprire nuovi dinosauri, dall’altro sembra che i films siano sempre più improntati sull’aspetto sbalorditivo (e in effetti è parte del loro compito), tralasciando tutto il resto (il Jurassic World di Trevorrow, oltre ad una storia patinata e nostalgicamente vecchia e per niente originale, peggiorava addirittura quando comparivano i bestioni giurassici costruiti con una CGI terrificante). Per Jurassic World – Il regno distrutto, J.A. Bayona è andato giustamente a sostituire Trevorrow alla regia, che però è rimasto ancorato in sceneggiatura (e ce lo ritroveremo di nuovo alla regia del prossimo capitolo). Non abbiate timore, lasciatevi inquietare, ammaliare e commuovere piuttosto. Il film, che qui abbiamo visto ieri sera in anteprima, è comunque molto WOW.

Come al solito la scusa di un Jurassic Park o Jurassic World qualsiasi è sempre la stessa: bisogna tornare sull’isola dei dinosauri. Su Isla Nublar sono passati ormai tre anni dagli ultimi tragici avvenimenti, quella che un tempo era la famosa Continua a leggere “Jurassic World – Il regno distrutto – La recensione”

Solo: A Star Wars story – La recensione

Alzi la mano a chi gli si storce il naso ogni volta che scopre di nuovi sequel, prequel, spin-off di Star Wars. Alzi la mano a chi gli si è storto il naso quando hanno pensato di fare un film sulle origini di Ian Han Solo. Ma soprattutto alzi la mano chi si è quasi imbestialito per il recasting obbligatorio per poter portare nuovamente al cinema il personaggio di un Han Solo giovane e baldanzoso senza ricorrere a trucchi digitali sul corpo ahimè invecchiato dell’iconico Harrison Ford. Beh, ma ora il gioco (o danno, per altri) è fatto. Bisogna andare al cinema e cercare di capire cosa ne è venuto fuori dopo tutto il casino dell’allontanamento dei due stravaganti registi iniziali, sostituiti in tutta fretta dal classicista Ron Howard che ha dovuto riscrivere e rigirare il 70% delle scene. Un lavoraccio (quello di Howard) che ha portato tuttavia ad un’inaspettata gioia (quella di Solo: A Star Wars story).

Risultati immagini per solo alden ehrenreich
“Ho un gran bel presentimento!”

La tensione è papabile, io quasi non ci dormivo. Entro in sala quasi senza speranze (in questi giorni ne avevo letto male). Le luci si spengono e subito si viene catapultati nei sobborghi malfamati di Corellia insieme ad Han e con l’azione a mille. Gli occhi sono inizialmente infastiditi dal non riconoscere lo sguardo e le fattezze della canaglia più iconica di sempre: Harrison Ford. Poi lentamente ci Continua a leggere “Solo: A Star Wars story – La recensione”

Oggi è l’anniversario di Guerre Stellari. Andrea Iusso omaggia la saga stellare con una nuova illustrazione

Esattamente 41 anni fa, il 25 maggio 1977, usciva per la prima volta nelle sale americane Guerre Stellari (mentre da noi sarebbe uscito qualche mese dopo, il 20 ottobre dello stesso anno). In quella stessa data, ma del 1983, uscì pure Star Wars Episodio VI – Il ritorno dello Jedi. La trilogia originale segnava l’inizio di un’avventura incredibile che continua ancora oggi a regalare enormi emozioni. Così, mentre chi vi scrive attende nervosamente che giunga la sera per andare a vedere Solo: A Star Wars Story, il nostro illustratore Andrea Iusso omaggia la saga stellare con un nuovo artwork dedicato all’episodio VI.

Il_Ritorno_Dello_Jedi_1_2
Il ritorno dello Jedi by Andrea Iusso.

#MonsterMovies – Colossal, un film piccolo con mostri giganti

Nostalgia in V.H.S.

Risultati immagini per colossal poster
Quando il cap Simone Martinelli mi ha riferito dell’arrivo di Colossal su Netflix ero davvero contento. Ci sono voluti giusto un paio d’anni (fu presentato già nel 2016 in anteprima al Toronto Film Fest) prima che il film trovasse una distribuzione anche qui in Italia. Di Nacho Vigalondo, regista spagnolo da poco sbarcato in territorio hollywoodiano, potrete aver visto film come Timecrimes o Extraerrestre (produzioni spagnole) o ancora il più recente Open Windows (prima sua produzione americana, con Elijah Wood e Sasha Grey)… film tutto sommato indipendenti, molto piccoli e con piccole ma buone idee. Anche questo Colossal dal nome “colossale” parte e si sviluppa su una piccola ma buona idea eppure mi sono sentito leggermente deluso (rispetto al trailer che proponeva un qualcosa di apparentemente diverso). Con una manciata di attori ben piazzati, ben seguiti e ben diretti, Nacho Vigalondo crea un film di mostri con pochissimi mostri-animaleschi (se intendiamo…

View original post 377 altre parole