Prometheus – La recensione

prometheus_poster_large
PROMETHEUS
Ridley Scott; Usa, 2012 – Fantascienza
Voto: 5 su 10.

Per questo film sarò chiaro e schietto: non aspettatevi qualcosa di grandioso! Abbassate il tiro delle vostre aspettative! Non pensate ai vecchi lavori sci-fi di Sir Ridley Scott! Svuotate la mente, cercate di arrivare impreparati alla visione di questo film! Non posso dirvi di non andare al cinema, perché non stiamo parlando di un film qualunque, di un regista qualunque, ma il livello qualitativo è veramente basso…

Sono passati 33 anni dalle vicende della nave Nostromo e dell’immortale tenente Ellen Ripley, impersonata da una strepitosa Sigourney Weaver. Eppure è difficile dimenticarsi di uno dei film più originali, iconici e innovativi come ALIEN, così come è difficile dimenticarsi di Ridley Scott e di ciò che il suo operato ha significato per la cinematografia di fantascienza degli anni ’80. Un altro esempio? BLADE RUNNER, epico.
Ora, per vedere PROMETHEUS, dovete cercare di cancellare tutta la saga del terrificante xenomorfo dalla vostra mente. Ve lo dico perché altrimenti vedrete esattamente la stessa storia che avete già visto quattro volte. Si parla di una nave spaziale (Prometheus è appunto il suo nome) che arriva su un pianeta sconosciuto molto lontano dalla Terra. Il vero fine della missione è sconosciuto, nonostante le buone intenzioni dei protagonisti, e come sempre è l’androide di turno a sapere la verità su tutto. Nel mentre, un’entità aliena inizierà a uccidere tutti i protagonisti, diffondendosi come un virus… Non starò a raccontarvi la trama per filo e per segno per non rovinarvi almeno quei piccoli dettagli che differiscono dal film originale del 1979. Il problema sta proprio nella sceneggiatura di fondo, scritta da Damon Lindelof, uno dei principali artefici di LOST, che porta sul grande schermo uno schema seriale che molto ricorda i telefilm e poco ricorda il cinema. Ci sono infatti molti spunti e vie aperte per poter girare ancora dei sequel. Volevate delle risposte? Questo film vi regala solo un mucchio di domande in più…
Ebbene sì, sto leggendo parecchie altre critiche, per la maggior parte negative, perché questo nuovo film tanto atteso è quasi una brutta copia di ALIEN.

E allora per cosa differisce rispetto ai primi film? Per il cast, per gli scenari e gli effetti speciali del 3D.
Sul primo punto niente da dire, PROMETHEUS presenta un cast di tutto rispetto anche se: Noomi Rapace conquista gli spettatori, anche se è un po’ fredda in un ruolo che è l’esatta proiezione di Ripley ai giorni nostri; bravissimo Michael Fassbender che riesce a imitare alla perfezione un automa, infatti lui è David l’androide; peccato per Charlize Theron che non è stata sfruttata appieno per le sue ottime qualità recitative; irriconoscibile Guy Pierce invecchiato, che poco dice, comunica, recita, piatto.
Anche per gli scenari e gli effetti speciali c’è poco da dire: studiati alla perfezione e resi magnificamente, soprattutto (forse) grazie al 3D. Che dire? Ultimamente la tecnologia ha davvero fatto passi da giganti!

Quindi, al fine di tutto, posso dire che quello che ho visto è un film godibile, sufficiente e abbastanza ben fatto a livello tecnico, ma che Ridley Scott proprio non è riuscito a stupirci un’altra volta con un’opera degna del cinema di fantascienza! Ritenta, sarai più fortunato…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...