Storie pazzesche – La recensione

Relatos_salvajes-102488639-large
STORIE PAZZESCHE
Damián Szifron, Argentina, 2014 – Black comedy
Voto: 7 su 10.

Storie pazzesche è il suo titolo, che in originale suona RELATOS SALVAJES, cioè selvagge, esattamente come l’animo dei protagonisti dei 6 episodi di cui si compone il film, perfetta metafora dell’implosione/esplosione di rabbia dei nostri tempi.
E’ una pellicola ad episodi, completamente slegati l’uno dall’altro (episodio-nero-altro episodio-nero… e così via) con un tema portante che è la vendetta, usato e forse un po’ troppo abusato negli ultimi anni.

L’Argentina è il palcoscenico produttivo e narrativo della pellicola che Pedro Almodovar ha voluto coprodurre insieme al fratello Agustin, trovandone il soggetto evidentemente in linea alla propria poetica. Siamo nel territorio della barbarie pura, del disfacimento di una civiltà che non si riconosce più in regole, sistemi e pratiche ingiuste, sovrano è il caos che deprime, mostrifica, fa perdere il controllo e la ragione.
Fatto apposta per chi ama l’umorismo nero come la pece.
Quante frustrazioni, quanti dolori, quanti inconvenienti nella vita moderna: Szifron punta lì la camera, accostando gli episodi come tessere di un collage dark comedy. Si ride tanto all’inizio, poi sempre meno, con l’agro a mangiarsi ogni dolcezza, pure il e vissero felici e contenti: si stigmatizza una società in deflagrazione, in cui il potere è un sistema oscuro ma performativo, i desideri sabbia nell’ingranaggio della realtà maligna. Pessimismo cosmico dal sorriso spianato, l’ironia lancinante, lo humour nero come l’inchiostro di una sentenza a vita.

Le storie sono legate insieme da un filo sottile e non percebibile, devo ammettere però che non ho avuto la necessità di trovare nessun nesso logico. Pellicola che ti tiene incollato allo schermo per tutta la sua durata, insomma da vedere assolutamente. Non serve spenderci troppe parole , se vi capita vi assicuro che è una buonissima visione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...