Un momento di follia – La recensione

un-moment-d-egarement-2015
UN MOMENTO DI FOLLIA
Jean-François Richet, Francia, 2015 – Commedia
Voto: 7 su 10.

Dopo 7 anni di inattività, il cinquantenne francese Jean-François Richet ritorna con un omaggio ad un suo ormai compianto connazionale, Claude Berri, portando sul grande schermo il remake del suo Un moment d’égarement del 1977 che al tempo attirò diverse critiche in Francia per gli argomenti trattati. Già nel 1984 Stanley Donen riprese tali temi nella sua versione “brasileira” di Un giorno a Rio con Michael Caine.
Prodotto proprio dal figlio di Berri, Thomas Langmann, il film racconta di due amici quarantacinquenni (François Cluzet e Vincent Cassel) che, in un momento quanto mai più che attuale, decidono di trascorrere una vacanza consolatoria in Corsica portandosi le rispettive figlie (Alice Isaaz e Lola Le Lann). Càpita però che uno dei due uomini finisca fatalmente tentato dalle sensuali e ammiccanti provocazioni della figlia sbarazzina, ancora minorenne, dell’altro.

img_22Così quella che dovrebbe essere una rilassante vacanza di sole, mare, amicizia e distacco dai problemi familiari e cittadini, si fa via via, un gioco di attrazioni e avances da parte della minorenne Louna (Le Lann) verso Laurent (Cassel), il padre dell’amica…
Nessuna malizia forzata, nessuna provocazione esasperata (e malata) alla Knock Knock di Eli Roth, ma tanta genuinità in una commedia che cerca di affrontare i temi dei primi seri innamoramenti (alcune volte anche innocentemente confusi) di una ragazza adolescente in rapporto con l’età adulta che essa stessa inizia a conoscere e comprendere alla soglia dei diciotto anni.

L’aria è pulita e  il mare cristallino, la Corsica è estremamente rigogliosa, il casolare un po’ diroccato ma comunque affascinante, i cinghiali scorrazzano qua e là combinando un po’ di casino, l’atmosfera cerca di essere continuamente rilassata ma c’è sempre qualcosa di pronto a portare scompiglio, le serate sono piene di musica con ragazzi e ragazze pronti a divertirsi… I quattro protagonisti sono meravigliosi e perfetti nei proprio ruoli: c’è chi è spensierato, chi inizia a provare il primo vero amore, chi fa il genitore moderno e chi cerca di rilassarsi senza pensare ad un imminente divorzio.

Se da una parte si viene a creare una leggera ricerca di ciò che potrebbero essere e diventare i rapporti amorosi tra una minorenne e un quarantacinquenne al di là della parentela di lei con suo padre e dell’amicizia di lui con il padre di lei, il film non vuole dispensare vere risposte e si limita a rimanere una commedia allegra e solare, con qualche sfumatura di drammaticità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...