Now you see me 2 – La recensione

nysm-pposter
NOW YOU SEE ME 2
Jon M. Chu, Usa, Cina, 2016 – Azione, Commedia, Thriller
Voto: 6 su 10.

Vi avrei voluto citare il monologo iniziale di Michael Caine in The prestige su come è composto un numero di magia (quello che “Ogni numero di magia è composto da tre parti o atti…”) ma questo non è un film di magia, o almeno, è un film che fa della magia, quella dei prestigiatori, una scusa per mettere in mostra un po’ di intrattenimento, tra commedia truffaldina e thriller dalle note leggere.

now-you-see-me-2-movie-trailer-feature

Non è “Ocean’s eleven”…

Il film ricomincia circa ad un anno dal precedente capitolo. I quattro cavalieri dell’Occhio sono tornati. La formazione però è cambiata: ci sono ancora il mago di strada, che ora forse vuol prendere il comando del gruppo, Jesse Eisenberg, il simpatico ipnotista Woody Harrelson, il borseggiatore  belloccio Dave Franco, ma manca l’escapista Isla Fisher subito rimpiazzata dalla new entry un po’ logorroica Lizzy Caplan, tutti sempre capitanati da Mark Ruffalo mascherato da agente dell’FBI. Stavolta, i nostri quattro eroi saranno messi alla prova da Harry Potter (sì, è proprio Daniel Radcliffe e ha lo stesso doppiatore della saga che lo ha reso famoso, fantastico no?!) e da suo padre Michael Caine. Morgan Freeman acquisterà un ruolo sempre più ambiguo (con chi starà?). E Melanie Laurent? Intanto l’Occhio forse terrà sott’occhio l’intera vicenda…

52208_ppl

Ta-daaa!! Sono sempre un mago!!

Se con Now you see me – I maghi del crimine, Louis Leterrier, sostenuto da una frizzante ma blanda sceneggiatura, faceva divertire i suoi protagonisti a fare i Robin Hood, rubando ai ricchi e donando ai poveri, Jon M. Chu prova a cambiare apparentemente le carte in tavola, giocando con i temi della privacy e delle grosse multinazionali che carpiscono (troppo) le informazioni più segrete dei loro clienti (che poi saremmo noi). I rimandi a Ocean’s eleven ricompaiono di nuovo, ma di nuovo risultano poco brillanti e convincenti. Purtroppo seppure le dinamiche siano improntante su una maggiore dose di azione che rende il prodotto leggermente più avvincente, la trama si fa più complessa ma anche più difficile da controllare e i trucchi e i prestigi si fanno sempre più numerosi l’uno dopo l’altro tanto da diventare scontati e prevedibili.

Annunci

Un pensiero su “Now you see me 2 – La recensione

  1. Pingback: Conspiracy – La cospirazione – La recensione | Cinemundto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...