La famiglia Fang – La recensione

fang_100x140_data
LA FAMIGLIA FANG
Jason Bateman, Usa, 2015 – Commedia, Drammatico
Voto: 6 su 10.

Dì “Fang” un’altra volta!

Dopo essere stato presentato nel 2015 al Festival di Toronto, arriva in Italia La famiglia Fang, tratto dall’omonimo bestseller di Kevin Wilson. A dirigere troviamo Jason Bateman, qui anche attore, al suo secondo film dopo Bad Words, con Nicole Kidman che figura tra i produttori, anche lei qui come attrice. Mentre la sceneggiatura è stata curata da Hole David Lindsay-Abaire, Premio Pulitzer per il dramma Rabbit Hole, di cui la Kidman era protagonista.
Dopo questi dettagli passiamo al film.
I Fang sono una famiglia molto disfunzionale. Abbiamo Caleb (Christopher Walken) e Camilla (Maryann Plunkett), i due genitori squilibrati ed egoisti, e poi ci sono “figlio a”, Baxter (Jason Bateman) e “figlia b”, Annie (Nicole Kidman). I Fang non sono come tutte le altre famiglie, sono artisti. O perlomeno, i genitori sono artisti (forse). Vivono facendo performance art, esibizioni e performance dal vivo, più o meno improvvisate, regalando alla gente qualcosa di utile. E’ soprattutto Caleb, il padre famiglia, a crederci. E’ lui la mente pensante, il genio dietro ad ogni azione artistica, facendo dell’abilità di gestire il caos il suo mantra (qualcosa tipo “fai tuo il controllo, così che il caos si verifichi intorno a te e non a te”). Ogni episodio veniva poi registrato da Caleb con una videocamera, per documentare l’atto. La moglie, e poi i figli, sono i suoi colleghi, ma poi forse potrebbero diventare solo uno strumento aggiuntivo per una migliore resa finale, nulla più… Stacco (i due bambini crescono e diventano adulti). Ora i figli Fang vivono separati dai genitori Fang: “figlio a” è uno scrittore di bestseller di bassa qualità (forse) e “figlia b” è una attricetta (forse), entrambi col peso del successo dei loro genitori da superare, più una certa riluttanza sviluppatasi nel passare degli anni proprio verso l’operato dei genitori. Purtroppo i figli Fang saranno costretti a riunirsi quando scopriranno che i genitori Fang saranno morti in un incidente d’auto… o forse è un’altra performance di cattivo gusto in pieno stile Fang?

nicole-kidman-and-jason-bateman-the-family-fang-a-starz-digital-release_wide-de1d329dabcf7af15b603755868e65168f990774-s900-c85

FANG-FANG-FANG-FANG-FANG-FANG-FANG-FANG-FANG

Che i Fang siano veri artisti è difficile dirlo, tutto il film si alterna di opinioni di giornalisti e personaggi vari che discutono proprio di questo argomento. L’Arte, quella professata e messa in scena dal Caleb di Christopher Walken come unica verità, sarebbe quella dinamica e mai statica, che esiste solo se in movimento ed in mezzo alla gente. Eppure il suo ragionamento non funziona del tutto. Proprio lì, nel cuore del pensiero di Caleb, qualcosa non torna: forse sono io ad essere come quelli che nel film gli danno contro, o forse mi sono semplicemente rispecchiato in “figlio a” o “figlia b”… Il film comunque scorre liscio tra qualche flashback e qualche parte documentaristica ma sembra non decollare mai, come se fosse statico e non dinamico (Caleb Fang avrebbe da ridire). Buone, nonchè interessanti, le dosi di disfunzionalità sociali e problematiche generazionali sia famigliari che tecnologiche (l’avvento di Youtube che rovina e infastidisce le performance art). La mano di Bateman regista non disturba ma non risulta nemmeno eccezionale, dunque quel che sceneggiatura e regia non riescono a fare appieno, viene recuperato dalle doti recitative dei quattro protagonisti, che si dimostrano ottimi attori (con qualcosa da ridire sul lifting facciale della Kidman, bloccata in un’unica espressione tirata).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...