Flop2016: i 10 peggiori film dell’anno

Un articolo di Mario Rittatore.

Anche questo triste anno sta giungendo al termine (basterebbe già solo la dolorosa notizia di oggi sulla morte dell’iconica Debbie Reynolds, o di sua figlia Carrie Fisher mancata due giorni fa a rendere funesto tutto questo 2016). Come se non bastasse, con una buona dose di cinismo mescolata a cocente delusione, ecco che mi appresto a stilare una classifica dei titoli peggiori del 2016. Come al solito fare questo tipo di classifica è più difficile di quella dei migliori film (di cui a breve mi occuperò), in quanto solitamente uno cerca di evitarseli i peggiori e invece…

Beh, spero di averli colti tutti, e se non ci fossi riuscito mi piacerebbe sapere la Vostra, cari lettori. Ovviamente si parla solo di film che sono usciti in Italia durante il 2016.

10. Animali notturni

amy-adams-animais-noturnos-nocturnal-animals-2016

Animali notturni by Tom Ford

Sì, iniziamo con un titolo che in molti hanno inserito tra i migliori film dell’anno e che invece ho trovato spiazzante. Delusione per questo secondo lavoro di Tom Ford, che arriva a 7 anni da A single man, troppo sfrontato e azzardato, ma tecnicamente debole. Molte le fonti di ispirazione, su tutte sembra un Nicolas Winding Refn maldestramente diretto, con alcuni riferimenti al nostro Paolo Sorrentino o al maestro Alfred Hitchcock. Il film è in realtà interessante, ma non ha mordente e non intriga lo spettatore e soprattutto risente di una mancanza tecnica nel finale.

9. Cafè Society

quarta-clip-italiana-per-cafe-society

Cafè Society by Woody Allen

Woody Allen non si ferma più, ormai sforna un film all’anno ma la sua bravura sembra calare sempre di più. Con Cafè Society abbiamo una storia dai colori molti gialli (nel vero senso della parola) e molto tenue e molto triste, ma senza una grande anima. Si viene presi dallo sconforto, proprio come avviene ai protagonisti del film, destinati a rimanere insoddisfatti, e si rimane delusi per una mosciezza di fondo.

8. Inferno

inferno

Inferno by Ron Howard

Ron Howard e Tom Hanks provano nuovamente a dare vita ad un thriller decente con una nuova trasposizione di un romanzo di Dan Brown. Se non fosse per concludere la visione della saga se ne potrebbe fare anche a meno. Un thriller che tristemente non coinvolge nemmeno con l’aggiunta di Felicity Jones al cast.

7. Pericle il nero

pericle-il-nero-2016-movie-still-1

Pericle il nero by Stefano Mordini

Inizialmente furono presi in considerazione Pietro Tarricone per la parte del protagonista e Francesco Patierno per quella del regista, ma il film ha visto la luce solo quest’anno con Riccardo Scamarcio e Stefano Mordini. Purtroppo la durezza, la morbosità e l’anima disturbante impresse nell’apprezzatissimo romanzo di Giuseppe Ferrandino non sono riuscite qui a trasparire.

6. The Divergent series: Allegiant

1010508still

The Divergent series: Allegiant by Robert Scwentke

Quella di Divergent è una serie young-adult (già non mi piace questo termine e ciò che rappresenta) che si è stancata da sola di sè stessa. Addirittura dividere il terzo capitolo in due parti non è servito molto, tanto che la Lionsgate probabilmente trasmetterà la seconda parte di Allegiant direttamente per il mercato homevideo.

5. PPZ: Pride + Prejudice + Zombie

x-default

PPZ: Pride + Prejudice + Zombie by Burr Steers

Come mi ero divertito a leggere il romanzo di Seth Grahame-Smith “La leggenda del cacciatore di vampiri” ma odiai la trasposizione filmica di Timur Bekmambetov, così mi son ritrovato nella stessa situazione con questo Pride + Prejudice + Zombie. Stavolta con Burr Steers alla regia, il film sembra non decollare mai e, anzi, si riesce a rimanere indifferenti persino davanti a giovani ragazze attraenti che nelle campagne inglesi di inizio ‘800 combattono contro “orde” di zombi.

4. Ben-Hur

coverlg

Ben-Hur by Timur Bekmambetov

Timur Bekmambetov è il quinto regista a portare sul grande schermo il romanzo storico di Lee Wallace. Tutti si ricorderanno della trasposizione di William Wyler con Charlton Heston del 1959, ma nessuno si ricorderà mai di questo film. Una pellicola grossa e commercialona che non riesce a raccontare l’epica ma che esprime solo tamarria e romani coatti, tra slowmotion e inconsistenza dei personaggi.

3. The legend of Tarzan

tarzan_carousel_courtesyofwarnerbros3

The legend of Tarzan by David Yates

Inizia benissimo questo nuovo Tarzan ma subito si lascia andare ad una piatta avventura poco selvaggia e troppo finta (la CGI sembra prendere il sopravvento sulla storia ma senza nemmeno stupire). E’ interessante e affascinante vedere un Tarzan che da tempo si fa chiamare Lord Greystoke e vive in un bel palazzo a Londra con la moglie Jane, che ancora ha molti movimenti e atteggiamenti animaleschi, ma che tristezza che tutta questa gioia per i piccoli particolari vada via via a perdersi per un flebile e commerciale intrattenimento fine a se stesso.

2. Warcraft – L’inizio

637095-ales-a-adam-sleduji-film-na-velkem-platne-3600x1963

Warcraft – L’inizio by Duncan Jones

Poteva essere la conferma di Duncan Jones anche come regista di grandi blockbuster (recuperate quel gioiello di Moon), ma è finito per essere un incredibile incasso in Cina ma un facile flop in tutto il resto del mondo. Un film grosso pieno di CGI e luci che abbagliano e annoiano lo spettatore. Grande fregatura per gli appassionati della saga di videogiochi da cui è tratto il film: distrugge l’epica e lo spirito di Warcraft e non diverte.

1. Suicide Squad

maxresdefault

Suicide Squad by David Ayer

Sicuramente il peggior film dell’anno (e in assoluto il peggior cinefumetto mai fatto). Pompatissimo dalle pubblicità per quasi un anno, ha creato tante aspettative ma non è stato capace di mantenerle. David Ayer completamente confuso in regia, tanti personaggi che sarebbero dovuti essere cattivi ma risultato poco cattivi e molto inconsistenti, un Joker che per quel poco che si vede sembra e resta una macchietta (Jared Leto ha fatto un pietoso buco nell’acqua), una storia inesistente che sembra raffazzonata da tutte le parti rendono la pellicola un pasticcio mal assemblato in post produzione.
Facilmente dimenticabile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...