#MonsterMovies – King Kong, l’ottava meraviglia del mondo di Peter Jackson

Nostalgia in V.H.S.

1506_big

Mi è sembrata ottima l’idea di iniziare questa nuova rubrica di mostri del cinema con il King Kong (2005) di Peter Jackson, fulgido esempio di amore incondizionato e appassionato di un regista per i mostri classici americani. In questo caso, mi sono piacevolmente rivisto le tre ore e venti minuti (l’estesa ultimate edition) di un colossale viaggio-safari partito dalla grande mela fino alla misteriosa Skull Island e ritorno. Ricordando nostalgicamente il King Kong del 1933, capolavoro diretto dal duo Merian C. Cooper e Ernest B. Schoedsack, Peter Jackson confeziona il suo remake ideale e tecnologicamente più avanzato (ormai in piena era digitale post duemila).

King-Kong-770x435

Primo atto: il film inizia guarda a caso proprio nel ’33, agli inizi della Grande Depressione, in una New York favolistica piena di luci e di persone in fermento. Un giovane regista arrogante e senza scrupoli (un Jack Black molto in forma che ricorda Orson Welles) sta cercando…

View original post 501 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...