#MonsterMovies – La meraviglia dei mecha contro i kaiju in Pacific Rim

Nostalgia in V.H.S.


2012: verso la fine dell’anno, che profeticamente doveva essere quello della fine del mondo, si diffonde sull’internet il video virale Breaking News: Kaiju Attack in cui una serie di notiziari annunciavano l’imminente e catastrofico attacco di un enorme kaiju.  Sarebbe stato solo un assaggio.
2013: Guillermo Del Toro realizza quello che molti giovani degli anni 80 appassionati di anime, robottoni spaziali e mostri orripilanti cattivissimi chiedevano da tempo: Pacific Rim. E lo fa in modo incredibile.

Immagine correlata
La storia: delle gigantesche creature mostruose iniziano a giungere da una breccia interdimensionale generatasi nei fondali più profondi dell’Oceano Pacifico. Neanche il tempo di accorgersene che immediatamente si rivelano come esseri infernali altamente offensivi e distruttori (“prima che i carri armati, i jet e i missili lo abbattessero, dopo sei giorni e cinquanta chilometri, tre città vennero distrutte. Si persero decine di migliaia di vite”). Dato il loro manifestarsi sempre…

View original post 671 altre parole

Annunci

#MonsterMovies – Cloverfield scatena distruzione e paura a New York

Nostalgia in V.H.S.

Risultati immagini per cloverfield 2008 poster

Ci sono dei brusii. Lo schermo è nero, poi sgrana e ci si apre davanti una schermata di default con imperfezioni digitali che portano a un segnale di barre colore, poi di nuovo lo sfondo si fa nero. Tra un bzzz e l’altro compaiono scritte che sembrano avvisi federali: c’è scritto qualcosa come “Dipartimento della Difesa”, poi la linea si interrompe. Di nuovo le SMPTE color bars, poi dei codici incomprensibili e infine si riesce a leggere documento secretato “Cloverfield” (multiple sightings of case designate “Cloverfield”). Finalmente lo schermo inizia a riprendere normalmente: capiamo che da ora in poi tutto il film sarà un mockumentary, una sorta di documentario (telecamera a mano) di quello che accadrà da lì a poco. E non sarà piacevole. Scene di vita quotidiana, una mattiniera vista del Central Park dalle vetrate di un lussuoso attico di Manhattan, riprese in strada tra le

View original post 578 altre parole

#MonsterMovies – Godzilla, il ritorno del Re dei Mostri

Nostalgia in V.H.S.

Immagine correlata

Sono già passati 5 anni da quando Guillermo Del Toro rilanciava con fascinosa potenza il genere nipponico Kaiju eiga (film di mostri giganti) con Pacific Rim (2013). Guillermone attingeva a piene mani dalla cultura folkloristica giapponese che diventò cinematograficamente molto famosa negli anni ’50, mischiando mostri di mare, di terra e di aria con incredibili avventure fantascientifico-orrorifiche (che incredibilmente trovarono un ottimo riscontro anche in occidente per la loro natura mostruosamente esotica). Probabilmente quello di Guillermone fu il film che diede la spinta e la forza di puntare su questo genere che ultimamente era diventato qualcosa di più indipendente, spesso sfociando in prodotti lowbudget, bmovie o comunque film per la tv. Mi vengono in mente Cloverfield (2008), Attack the block (2011), Troll Hunter (2010),  Splice (2009)… Monsters (2010). Ecco, se nel 2014 (proprio 1 anno dopo Pacific Rim) usciva un blockbuster come Godzilla lo dobbiamo proprio ad…

View original post 773 altre parole

#MonsterMovies – The Mist: Nebbia diabolica e creature tentacolari lovecraftiane

Ricordo che quando ero bambino mio padre adorava leggermi le storie dell’orrore di H. P. Lovecraft e io lo seguivo attentamente con gioia. Il fascino per quel mondo cosmico oppresso da antiche divinità che si presentavano come benevole ma che non lo erano affatto, pronte a rovesciare il destino dell’umanità. Racconti di creature inimmaginabili che […]

via #MonsterMovies – The Mist: Nebbia diabolica e creature tentacolari lovecraftiane — Nostalgia in V.H.S.

#MonsterMovies – Il pesciolone mostrone che semina il panico a Seul

Nostalgia in V.H.S.

Risultati immagini per the host 2006 poster eng
Eccoci alla seconda puntata della rubrica #MonsterMovies di Nostalgia in VHS. Questa volta vi parlerò di un film di genere che ha fatto scuola nell’ambito dei film di mostri: The Host (2006) di Bong Joon-ho. Incredibilmente ha fatto impazzire la gente di tutto il mondo per quanto fosse ben fatto, per la cura dei particolari dell’orrido mostrone tutto bagnaticcio e bavoso e per le drammatiche dinamiche di una (non più) normale famiglia di goffi coreani. Solo in Italia non ha trovato una degna distribuzione e ci si è dovuti accontentare di una scarna edizione dvd ormai praticamente fuori catalogo.

Risultati immagini per the host monster

C’è qualcosa di strano appeso sotto un ponte sul Fiume Han (a Seul), scosso da folate di vento. Forse è “materiale edile” esclamano alcuni passanti, eppure si muove. Dev’essere vivo. Di colpo quella cosa cade (o si tuffa) nel fiume, lentamente nuota subito sotto il livello dell’acqua torbida verso un argine dove…

View original post 489 altre parole