L’ora più buia – La recensione

Da Sid Vicious in Sid & Nancy (Alex Cox, 1986) al Conte Dracula in Dracula di Bram Stocker (Francis Ford Coppola, 1992), da Drexl Spivey in Una vita al massimo (Tony Scott, 1993) a Norman Stainfield in Léon (Luc Besson, 1994), da Jean-Baptiste Emanuel Zorg in Il quinto elemento (sempre di Luc Besson, 1997) a Sirius Black in Harry Potter e il prigioniero di Azkaban (Alfonso Cuaron, 2004), dal commissario Gordon in Batman Begins (Christopher Nolan, 2005) a George Simley in La talpa (Tomas Alfredson, 2011). Tutta la carriera cinematografica di Gary Oldman è costellata di incredibili interpretazioni che hanno reso l’attore britannico uno dei migliori del nostro tempo. Spesso sono stati ruoli emblematici, personaggi eccessivi, imprevedibili e misteriosi, altre volte villain cattivissimi e psicopatici; è un attore camaleontico capace di Continua a leggere “L’ora più buia – La recensione”

Annunci